tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1

Le prime luci di un nuovo giono....

Da qualche giorno è ripartito il lavoro in vigna in vista della vendemmia 2016...
Si procede con il lavoro di sfogliatura  del nostro sangiovese che diverrà Morellino di Scansano 2016.

Il lavoro inizia alle prime luci dell'alba...il nuovo giorno ci saluta baciandoci e baciando i nostri grappoli....


I vitigni del sangiovese per il Morellino sono sotto le mura medioevali di Magliano in Toscana...


Vediamo a cosa serve la sfogliatura delle viti in questo periodo...


La defogliazione, effettuata dopo l’invaiatura, ha lo scopo principale di assicurare l’arieggiamento e la sanità del grappolo durante la fase finale della maturazione, aumenta quindi l’esposizione dei grappoli alla luce per consentire un maggior accumulo dei composti dell’acino la cui sintesi è stimolata dalla luce del sole.

Vengono eliminate le foglie collocate nella fascia grappoli, incrementando la quantità di radiazione solare che raggiunge i grappoli.
La luce è una componente necessaria per numerosi processi metabolici fra i quali la sintesi di importanti componenti come i polifenoli e i precursori d’aromi.

Le operazioni di sfogliatura dovrebbero consentire una sufficiente penetrazione della luce (luce diffusa e mai diretta) all’interno della fascia fruttifera e il contenimento della temperatura dei grappoli in modo da permettere una buona maturazione tecnologica e una buona sintesi dei metaboliti secondari preservando i frutti da eventuali bruciature.
Da questo punto di vista le foglie da eliminare non sono quelle che coprono direttamente i grappoli, in quanto li riparano dalla radiazione diretta, ma piuttosto le foglie più interne che possono impedire o limitare la circolazione dell’aria e la diffusione della luce all'interno della fascia fruttifera eseguendo un’operazione che potremmo definire di “svuotamento” della zona fruttifera piuttosto che di “scopertura” dei grappoli;  l’entità della rimozione delle foglie può essere calibrata sulla base della quantità delle stesse presenti in partenza, dell’andamento climatico e dell’esposizione del vigneto e dei filari.

Quindi è un lavoro importante per avere grappoli sani e infine un ottimo vino....



Buonagiornata a tutti...e buon lavoro...