tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1 tag foto 1

Quinto897...il nostro sangiovese in purezza...

Il nostro terzo rosso è Quinto897, è un sangiovese in purezza.

Il Sangiovese è uno dei vitigni italiani più antichi ("sangue di Giove"), per alcuni era già noto agli Etruschi.
E' senz'altro l'uva a bacca rossa più diffusa in Italia, soprattutto in Toscana, Umbria, Emilia Romagna.
Vi sono molte tipologie di Sangiovese, ma vengono comunque divise in due categorie: Sangiovese Grosso, il più pregiato, del quale viene coltivata una quantità limitata, quasi totalmente nella zona di Montalcino (SI), dove viene chiamato Brunello e nella zona di Montepulciano (SI), dove prende il nome di Prugnolo Gentile; Sangiovese Piccolo, il più comune, che prende vari sinonimi, a seconda delle zone, fra cui Morellino presso Scansano.




Veniamo ai caratteri ampelografici, che sono quelli che caratterizzano il vitigno nella forma delle foglie e dei grappoli.
La foglia è media, pentagonale, il grappolo medio, dalla forma a cilindro-piramidale, l’acino è medio, di colore nero-violaceo, la buccia particolarmente pruinosa è di colore violetto con riflessi neri.



Il Sangiovese, per esprimere le sue massime qualità, richiede un clima caratterizzato da giornate calde e notti fresche.
Il vino che ne deriva ha colore rubino intenso, tendente all’arancio con l’età, di sapore asciutto un po’ tannico, con retrogusto leggermente amarognolo, energico e idoneo all’invecchiamento.